Il gruppo fondatore del Ritrovo

Collage Redazione

ANNARITA TRANFICI – CAPOREDATTRICE

Napoletana di nascita, Londinese d’adozione, laureata in Lingue e letterature moderne. Fin da adolescente, la scrittura ha rappresentato per me una passione, un rifugio, un modo unico per dar voce a pensieri e riflessioni. Adoro l’arte, la lettura, i viaggi e spero presto di coronare, con la pubblicazione di un romanzo, uno dei miei più grandi sogni. Adoro scrivere per mille e più ragioni: per emozionare, per emozionarmi, per riflettere, per crescere, per evolvere, per sentirmi vicina a tante persone, per mantenere viva e al sicuro la mia sensibilità.
Da più di due anni scrivo articoli tecnici in inglese inerenti la grafica e il Web Design su Sitepoint. Attualmente  lavoro come editor e traduttrice freelance. Inoltre collaboro come redattrice di contenuti ad un magazine online inglese che tratta temi quali viaggi, salute, spiritualità, storie di successo, Uvadahlia Magazine, curo una rubrica culturale intitolata “Phenomena” per il network SociArt Network e la sezione Londra, e scrivo articoli per Il Corriere della Campania.
Nel tempo libero, partecipo a contest e gare letterarie di narrativa e poesia, partecipazioni che mi hanno regalato non poche soddisfazioni grazie alla pubblicazione di numerosi racconti in antologie curate da diverse case editrici.

Il 22 gennaio 2015, Lettere Animate Editore  ha pubblicato un mio racconto dal titolo I due volti di nuova Delhi (I brevissimi), disponibile su Amazon e sulle altre piattaforme online.
Potete leggere alcuni dei miei lavori anche sul mio blog personale – Il colibrì rosso – e su Meetale.

VIVIANA CARDONE

Benvenuti a tutti i followers. Io sono Viviana, ho 26 anni e vengo da Napoli. Cresciuta in una famiglia di pittori e musicisti, ho da sempre respirato a pieni polmoni l’Arte in tutte le sue affascinanti espressioni. Mostre, concerti, spettacoli teatrali, eventi culturali sono, sin dall’infanzia, al centro dei miei interessi. Scrivo, dipingo, canto e ho una forte predisposizione per il teatro. Sono attratta da ogni attività che presuppone creatività e ingegno e che mi permette di affermare liberamente la mia personalità. Sopra ogni cosa amo perdermi nella lettura e reinventarmi nella scrittura, passioni queste che mi permettono di sognare ad occhi aperti ed evadere dalla cupa frenesia del quotidiano. Laureata in Lingue, Culture e Letterature Moderne Europee presso l’università Federico II di Napoli, ho conseguito un corso di formazione editoriale, organizzato dall’agenzia letteraria Herzog. Aspirante romanziera non perdo mai occasione di partecipare ai più svariati concorsi letterari che mi hanno permesso di inserirmi in alcune raccolte antologiche.

Lavoro come consulente editoriale e redattrice per VesuvioLive, incarichi che mi immergono completamente nel mondo della scrittura. Ma “il naufragar m’è dolce in questo mare” perché leggere e scrivere mi ha sempre permesso di sognare ad occhi aperti ed evadere dalla frenesia del quotidiano. In realtà amo l’arte in ogni sua affascinante espressione e sin da piccola sono stata sempre attratta da ogni attività che presupponesse creatività, fantasia e che permettesse di esprimere liberamente la propria personalità.

VINCENZA PACIFICO

Mi chiamo Vincenza, ho 26 anni e studio Lingue all’Università di Napoli. Alla fine del mio percorso universitario spero di riuscire a trovare un lavoro che mi permetterà di applicare concretamente gli studi intrapresi. Amo la musica, il cinema, i libri, soprattutto quelli intensi e coinvolgenti. Ma in particolar modo amo il teatro del grande Eduardo De Filippo e conosco a memoria tutte le sue brillanti commedie.

SERENA SCOTTI

Laureata in Lingue, culture e letterature moderne europee, napoletana doc e nerd convinta. Accanita divoratrice di libri, film e serie televisive di ogni genere. Mi affascina tutto ciò che è arte, dai murales sui treni metropolitani ai quadri di Botticelli, dalla musica popolare alla Turandot di Puccini, dai fumetti di Topolino ai libri di Jane Austen. L’arte per me è ovunque. Le mie passioni più grandi sono: viaggiare, perché i viaggi a mio parere sono un’immensa fonte di ispirazione, e leggere, perché non c’è niente di più bello dell’odore delle pagine dei libri, e anche perché quando non ho la possibilità di viaggiare con il corpo, sono proprio i libri a permettermi di viaggiare, almeno con la mente… ed è una sensazione fantastica! Impiegata da alcuni anni in una società dilettantistica di basket (passione trasmessa da mio padre) il mio sogno, se non si fosse ancora capito, è lavorare nell’editoria.

ANNALISA CARAVANTE

Annalisa Caravante nasce a Napoli nel 1977 ed è diplomata in lingue. Ha molteplici interessi, tra i quali il disegno, ma ama soprattutto scrivere.
Pubblica nel 2011 l’ebook Il paese degli aghi di pino, con l’editore CoreBook di Perugia, ispirato ai lavori di Matilde Serao. Il romanzo è in fase di revisione per una seconda pubblicazione.
Nel 2012 vince un concorso con la casa editrice LiberArti di Roma con 4 racconti, piazzandosi fra i primi 10 vincitori del premio Love.Jpg – immagini d’amore.
Nel 2013, sempre con l’editore CoreBook, pubblica un altro romanzo d’ambientazione storica, L’inverno e la primavera. La sua prima pubblicazione cartacea arriva nel 2014 con Edizioni Arpeggio Libero, che pubblica Canta per me e a Novembre dello stesso anno un romanzo fantasy, Tersa.

Collabora con il blog In Nomine Artis e Associazione Licenza Poetica.

Potete seguirla anche sul suo Blog personale.

TATIANA SABINA MELONI

Genovese di nascita e residenza, sviluppa la sua passione per la lettura e la scrittura sin dall’adolescenza. Diplomata al liceo scientifico col massimo dei voti, frequenta per un anno e mezzo il corso di Lettere Moderne all’Università degli Studi di Genova, addentrandosi poi nel mondo del lavoro e svolgendo ruoli tra i più disparati.
Ha partecipato all’antologia natalizia del gruppo USE col racconto “Fuochi d’artificio e chiavistelli” e collabora attualmente con le testate giornalistiche Sociart Network e NoèLife.

GUEST WRITERS

VALENTINA ANACLERIA

Sono nata il 5 novembre 1986 in provincia di Napoli. Laureata in Lingue e Letterature Moderne Europee presso la Federico II nel 2013, sto tentando la strada del dottorato internazionale  presso l’Université Stendhal 3 di Grenoble. A settembre  partirò per la Francia, dove coprirò il ruolo di assistente di lingua italiana per un intero anno scolastico. Dal mese di marzo 2014 collaboro con la testata online il corrieredellacampania.it.  Sulla scia della tecnologia, nello stesso mese, ho aperto il mio blog personale dal titolo “Spazi bianchi scritti. Scrivo per riempire spazi”  in seguito alla lettura de “La legge degli spazi bianchi” di Giorgio Pressburger, il quale crede che «tutto è scritto negli spazi bianchi tra una lettera e l’altra. Il resto non conta».

Da sempre sostengo tutte le iniziative ‘nel nome dell’arte, della scrittura e della lettura’. A tal proposito mi sento particolarmente vicina alla recentissima nascita della prima libreria ad azionariato popolare napoletana, dall’emblematico nome di “Iocisto”. Una rivoluzione culturale dal basso necessaria e che ancora tiene accesa la fiamma della speranza.

VALENTINA COPPOLA

Studio Lettere Moderne, presso l’Ateneo Federico II di Napoli, amo la letteratura e l’arte in ogni sua forma. Studio, sin da piccola l’inglese ed ho avuto la possibilità, durante questi anni, di fare due esperienze di lavoro e studio all’estero in Irlanda ed in Germania, oltre ad uno scambio culturale in Giordania. Una delle mie più grandi passioni è la scrittura : scrivere mi rilassa, mi soddisfa, mi rende immensamente felice. Un foglio bianco ed una penna sono fedeli amici che mi accompagnano dovunque. Amo disegnare: il disegno esprime il mio modo di percepire la realtà; immortalo su carta la bellezza di determinati luoghi, le fattezze di una persona, realizzo concretamente lati della mia sfera emotiva e della mia immaginazione. Mi piacerebbe insegnare l’italiano all’estero, diventare giornalista o lavorare nel settore del turismo.

GIUSY RAIOLA

28 anni, Laureata in Lingue. Vi racconto un po’ di me…
Fin da bambina amavo “lavorare con le mani”, ricordo che ritagliavo dei piccoli pezzi di stoffa, riciclando per lo più scarti di pieghe di pantaloni, per realizzare vestitini per le bambole. A modo mio, sapevo infilare il filo nell’ago e cucire. Allo stesso tempo, mi piaceva anche molto disegnare, soprattutto ricopiare a mano libera soggetti che trovavo su libri, copertine di diari e quant’altro.
Poi, crescendo, queste passioni sono un po’ sfumate, anche se non manco certe volte di tirarle fuori…
Mi considero un’autodidatta, una che ha sempre imparato a far le cose da sola, così, un po’ per caso, come è successo con gli origami…La carta è diventata la mia amica giornaliera, e quando ho scoperto che poteva essere irrobustita, resistendo persino alle intemperie, mi sono armata di pinze e perline per dar vita a gioielli un po’ “particolari”.
L’arte, dunque, mi ha sempre toccato il cuore, in un modo o nell’altro, che sia un quadro, un racconto, un piatto di pasta, o le mie passioni, ossia gli origami e i gioielli.
Non manco di sorprendermi e di sorprendere, perchè se l’arte ha il dono di regalare un sorriso, allora per me vale la pena di creare mettendoci sempre il cuore.

ILARIA TRANFICI

Photography and emotions addicted“, fermo il tempo nei miei scatti che custodisco tutti qui, tra una giuntura del cuore e l’altra.

EVA SERIO
“Scrivo perché non so disegnare”. Laureata in Lingue e Culture moderne, continuo a cercare la mia strada… Potete leggermi anche sul mio Blog personale, “A spasso con Eva“.

Annunci