Racconti sotto l’albero #03: le Oscure Regioni del RiLL


Buongiorno a tutti, amici del ritrovo!

Ormai il Natale è alle porte, quindi eccoci con il terzo e ultimo appuntamento dedicato alle letture sotto l’albero. A gennaio vi abbiamo parlato del Trofeo RiLL, lo ricordate ancora? Qui recuperate il link all’articolo e qui il link all’omonima associazione culturale senza scopo di lucro, che lo organizza a partire dal 1994.

Riassumo in estrema sintesi: si tratta di un concorso letterario volto a scoprire e valorizzare autori di storie “al di là del reale” e che nel tempo si è ritagliato un proprio spazio nel vasto panorama dei concorsi letterari italiani, arrivando a raccogliere oltre 200 partecipanti a edizione. Per ricordare il concorso, l’Associazione propone la collana “Mondi Incantati” che ospita una selezione dei racconti partecipanti, cui dal 2011 si è aggiunta la collana “Memorie dal Futuro”  dedicata ai racconti di un solo autore, scelto fra quelli che più si sono distinti nell’ambito del Trofeo RiLL.

book-863418_1280

E proprio qui arriviamo alle due antologie che intendo proporvi, entrambe firmate da Luigi Musolino, unico autore cui finora siano state dedicate due antologie. Viste le premesse, inutile dire che il livello dei racconti è alto: le antologie si possono trovare sia in cartaceo, peraltro a un prezzo onestissimo, sia in ebook a partire dal mese di settembre. Merita la segnalazione anche in virtù della tematica trattata, basata sul folclore locale, e dell’originalità dei racconti presentati. Dategli una possibilità e non ve ne pentirete!

Titolo: Oscure Regioni, vol. 1
Autore: Luigi Musolino
Editore: RiLL (25 agosto 2015)
Genere: antologia di racconti
Versione: cartaceo, 158 pagine, oppure ebook – ISBN 978-8895186450
Prezzo: € 9,10 per il cartaceo (qui il link di acquisto) oppure € 3,99 per l’e-book (qui il link di acquisto)
Sinossi: La quarta uscita della collana Memorie dal Futuro è dedicata ai racconti dell’orrore di Luigi Musolino e segna un cambiamento: diversamente dai volumi che l’hanno preceduta, Oscure Regioni nasce infatti come progetto editoriale articolato su due volumi.
E questo per il particolare filo rosso che lega le storie: racconti dell’orrore, basati sulle leggende del folclore italiano. Per ogni regione c’è un mito popolare, e un racconto, componendo così un viaggio nel lato oscuro di quello che, erroneamente o per marketing turistico, è spesso e volentieri chiamato “il paese del sole e del mare”. Un “viaggio” come quello che Luigi Musolino ci prospetta è troppo ampio per essere contenuto in un solo volume ma, contemporaneamente, è troppo intrigante per non essere realizzato. Di qui la scelta di pubblicare nel 2014 i racconti di dieci regioni italiane (soprattutto quelle del centro-sud, ma non solo) e, nel 2015, i racconti delle altre regioni del nostro paese, cui Luigi sta ora dedicando la sua penna.
Con questa antologia l’autore ci ricorda che l’Italia è terra di streghe, creature mostruose, caverne misteriose, boschi oscuri e cascine abbandonate. E quindi lungo tutto lo stivale lo “scivolo nell’Abisso” (per citare uno dei racconti nell’antologia) è sorprendentemente semplice: basta un piccolo (magari inavvertito, o casuale) passo per ritrovarsi oltre il velo quotidiano e tranquillizzante della normalità.

oscure-regioni-vol-1

Titolo: Oscure Regioni, vol. 2
Autore: Luigi Musolino
Editore: RiLL (30 settembre 2015 per il cartaceo, 8 settembre 2016 per l’e-book)
Genere: antologia di racconti
Versione: cartaceo, 187 pagine, oppure ebook – ISBN 978-8895186498
Prezzo: € 9,10 per il cartaceo (qui il link di acquisto) oppure € 3,99 per l’e-book (qui il link di acquisto)
Sinossi: Con “Oscure Regioni (volume 2)” si conclude il viaggio di Luigi Musolino nelle leggende e nei miti del folclore italiano. Un viaggio in venti racconti, uno per regione, nel lato oscuro di quello che troppo spesso e troppo superficialmente è chiamato “il paese del sole e del mare”. Questa seconda antologia contiene dieci nuovi racconti dell’orrore, ambientati soprattutto nelle regioni del centro-nord d’Italia e ispirati (come quelli del primo volume) alle leggende del folclore locale.
Luigi Musolino tratteggia un paese fatto di boschi atri, cascine abbandonate, popolato di streghe e mostruose creature. Un’Italia assolutamente non da cartolina, in cui l’orrore è solo un passo oltre il velo tranquillizzante della routine quotidiana. Ma non solo: in questi racconti Luigi Musolino ci dice (ci svela?) quanto anche il mondo reale, quello al di qua del “velo della normalità”, sia alienante, violento, intriso di sentimenti come odio, indifferenza, egoismo. In questo senso, gli orrori che popolano questi racconti sono uno specchio riflesso e distorto della nostra realtà.

oscure-regioni-vol-2

E con questo anche per oggi chiudo, amici del Ritrovo, augurandovi ancora una volta buona lettura, ma soprattutto Buone Feste!

Gianluca Ingaramo

Annunci

2 pensieri riguardo “Racconti sotto l’albero #03: le Oscure Regioni del RiLL

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...