Derive, destini-clandestini


Spazi Bianchi Scritti

A distanza di qualche mese torno sul mio blog a parlare di libri, ma stavolta più entusiasta del solito e vi svelo subito perché.

A metà novembre, più o meno, fui contattata da una amica di quella libreria fantastisca che è Iocisto, la prima ad azionariato popolare nata nel cuore del Vomero, a Napoli, ormai due anni fa. Viviana, questo il nome dell’amica di cui sopra, mi chiedeva di aiutarla nella presentazione di un libro di un autore francese: Derive, il titolo in italiano, Pascal Manoukian, il nome per intero dello scrittore di questo suo primo romanzo.

Vincitore del “Prix Première 2016”, Pascal Manoukian nasce come giornalista di guerra, nipote di rifugiati, fuggiti al genocidio armeno nei primi anni del secolo scorso, nonché fratello di Ian Manook, autore di polizieschi.

Il titolo originale del romanzo è Les échoués, letteralmente coloro che fuggono, che vanno alla deriva perché costretti…

View original post 389 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...