Recensione de “Il cavaliere di bronzo”, di Fedor Galiazzo (a cura di Emi White)


Buongiorno a tutti, amici del Ritrovo.
Dopo la recensione al volume di Antonia Romagnoli “La Magica Terra di Slupp, Emi White torna con un nuovo commento e ci parla dell’opera “Il cavaliere di bronzo“, di Fedor Galiazzo (Lettere Animate Editore).

cover5

Titolo: Il cavaliere di bronzo
Autore: Fedor Galiazzo
Anno di pubblicazione: 2012
Prezzo di copertina: 1,99 euro
Formato: e-book
Editore: Lettere Animate
Acquista su:  Amazon e tutti gli altri store online

Sinossi: C’è un mondo medioevale, con re, bibliotecario e cavaliere ma c’è anche un altro luogo, che ha magiche porte d’accesso, dove gli animali parlano, vivono e tramano cospirazioni. Qual è la sorte di chi vi ci si avventura? Lo scoprirà il lettore che si troverà a risolvere più di un mistero: dov’è finito il bibliotecario, qual è il libro che portava con sé e soprattutto chi è il cavaliere di bronzo?

Recensione a cura di Emi White

Non fatevi ingannare dal titolo: Il cavaliere di bronzo è un racconto completamente diverso da Il soldatino di piombo di H.C. Andersen. Nella sua struttura, il romanzo ricorda vagamente Le Cronache di Narnia, dove ci sono due mondi (di cui uno magico) ed animali parlanti che si fidano più dei ragazzi che degli adulti. Due esseri umani, una bambina e un cavaliere, seguendo le tracce del padre scomparso, attraversano una soglia magica. Il loro viaggio li porterà a comprendere aspetti mai rivelati del loro passato, ad accettare l’inevitabile e a compiere scelte difficili. Il lettore impara ciò che deve sapere sul mondo immaginario attraverso gli occhi dei due protagonisti, in modo del tutto spontaneo, senza dover affrontare lunghe e prolisse descrizioni. È un libro adatto a chi ama gli universi medioevali, la fantasia, la magia, il coraggio, l’amore e il dramma. Narrato in modo lineare, in terza persona, può essere letto dai 13 anni in su. Di questa storia ho apprezzato particolarmente il fatto che non cade mai nello scurrile, nel turpiloquio o nella volgarità. L’amore è romantico, il coraggio è puro e i cattivi ci ricordano che il male non sempre si presenta come tale (altrimenti sarebbe troppo facile riconoscerlo e nessuno cadrebbe nelle sue trappole).

La narrazione è lineare, semplice da comprendere. Il libro conta 244 pagine ad alta leggibilità. Io l’ho finito in due sere.

Lettura consigliata a chiunque abbia amato Le cronache di Narnia.

L’autore: Fedor è una scrittrice ferrarese che ha passato i 30 anni. Si occupa di scrittura, cosplay, fotografia e cavalli. Il cavaliere di bronzo è il suo primo romanzo fantasy, ed è stato ispirato dalla lettura di Fantaghirò. Ama spaziare nei generi: il suo prossimo lavoro sarà una via di mezzo tra storico e narrativa sentimentale.

Cinque stelline (ovviamente), non faccio recensioni di libri che non meritano 5 stelline.

valutazione-bellissimo

Nota biografica del recensore: Emi White nasce a Torino nel 1973, insegnante, scrittrice e lettrice, amante del genere fantasy, della letteratura motivazionale e scientifica, è sempre alla ricerca di nuovi autori e nuove idee su cui riflettere. Ha conosciuto il blog In Nomine Artis tramite il gruppo facebook USE – Unione scrittori emergenti e questa è in assoluto la sua prima recensione per il web.

E per oggi chiudiamo qui, amici del Ritrovo, ringraziando Emi White per la recensione e Fedor Galiazzo per averla ispirata con un’opera che, speriamo, possa aver attirato l’interesse dei nostri lettori.

Buona giornata a tutti, e a presto con una nuova recensione!

Annunci

Un pensiero riguardo “Recensione de “Il cavaliere di bronzo”, di Fedor Galiazzo (a cura di Emi White)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...