Recensione di “La salvezza in uno sguardo”, di Alessandra Migliozzi


Buongiorno a tutti, amici del Ritrovo!
Rieccoci con un’altra recensione, che spero vi farà venire voglia di scoprire un nuovo libro.
Oggi è la volta del romanzo “La salvezza in uno sguardo“, di Alessandra Migliozzi.
Iniziamo, com’è consuetudine, con dettagli e sinossi.

51N7Rf4aZAL._SX373_BO1,204,203,200_
Titolo: La salvezza in uno sguardo
Autore: Alessandra Migliozzi
Editore: Lettere Animate
Prezzo: 1,49 euro
Formato: E-book
Link acquisto: Amazon
Sinossi: 
Una famiglia da vendicare e una tenuta da conquistare spingono Marco a lasciare i suoi genitori adottivi e sua sorella per affrontare una terra che ora gli è sconosciuta.Tutto sembra filare liscio finché i ricordi non riaffiorano, più vividi che mai. Ricordi tristi di un passato crudele, ricordi che sembrano essere più forti di lui e che ora stanno prendendo il sopravvento. Marco sta per cedere e sono i suoi occhi a salvarlo, a scacciare via quelle immagini e quelle urla dalla sua testa.Occhi perplessi e allo stesso tempo curiosi lo fissano. Occhi da cerbiatto, color ossidiana.Lei, così bella quanto pericolosa. Lei, la persona più sbagliata per perdere la testa.Un’avventura sfumata di rosa, l’amore passionale tra due giovani che decidono di lottare contro un destino che non li vuole uniti.A fare da cornice a questa storia ci sono altri personaggi, come un bambino dai capelli color fiamma, la faccia lentigginosa e due occhi azzurri sempre spalancati e una donna dall’aria fredda e dura, che dietro a una corazza nasconde un passato di errori e debolezze.

Recensione a cura di Annalisa Caravante

L’autrice ci presenta un mondo del tutto inventato, dove la Terra è divisa in tenute. In una di queste tenute viene assassinato il Signore e la moglie che la governano, ma i due figli sopravvivono all’attacco e crescono col desiderio di vendicarsi e riprendersi la tenuta. Una volta grande, Marco, primogenito del vecchio Signore, lascia i suoi genitori adottivi e dà inizio alla sua vendetta, intrufolandosi sotto mentite spoglie nella proprietà. Marco dovrà mantenere concentrazione e lucidità per portare avanti un compito molto importante e, nel frattempo, s’innamorerà della donna meno adatta a lui.

A questo punto mi fermo per non anticipare altri dettagli della storia. Da qui nasceranno una serie di eventi di cui è meglio non parlare al fine di lasciare a voi lettori il piacevole gusto della scoperta. 🙂

Andiamo ad analizzare i pro e i contro che, a mio parere, caratterizzano questo romanzo.

Pro

Il romanzo si apre con un momento d’azione molto intenso: l’uccisione del Signore della tenuta e della moglie e, pertanto, catapulta da subito il lettore nella vicenda che appare avventurosa già dalle prime righe. Molto intelligente da parte dell’autrice tentare di creare fin dall’inizio un’immediata empatia con uno dei personaggi, ovvero con la donna che metterà in salvo i figli del Signore. Segue uno stacco che ci fa conoscere la nuova vita dei due fratelli sopravvissuti e pone l’attenzione sul personaggio di Marco, il quale si mostra un uomo coraggioso e pronto all’avventura. Un nuovo inizio, una finta identità e l’introduzione di nuovi personaggi accompagnano il lettore lungo il corso della storia, alternando ai momenti di azione anche momenti di interessante riflessione.

Originalità, suspense, romanticismo e un pizzico di erotismo sapientemente inseriti in un romanzo dalle sfumature fantasy/storiche/romantiche. Un tuffo in un mondo irreale in grado di allontanare piacevolmente il lettore dalla realtà.

Contro

L’autrice ha uno stile semplice e scorrevole; tuttavia, in alcuni frangenti la scrittura appare un po’ acerba. Inoltre, la punteggiatura non è sempre usata in modo corretto, tanto da creare in alcuni casi un certo disorientamento. In ultima analisi, il romanzo si presenta carico di dettagli e descrizioni che, seppur ben articolate, tendono a rendere la narrazione di alcune scene piuttosto lenta.

Nel complesso, un bel romanzo, che mi sento di consigliare.

valutazione-lettura-piacevole

Un saluto a voi cari amici!
Alla prossima recensione!

Annalisa Caravante

Se il nostro progetto ti piace e ti interessano i nostri articoli, che ne pensi di regalarci un voto? Non immagini quanto il tuo voto possa supportarci! Grazie di cuore!

sito

Annunci

Un pensiero riguardo “Recensione di “La salvezza in uno sguardo”, di Alessandra Migliozzi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...