Intervista a Pietro Sanzieri, autore di “Passione rosso sangue”


Buongiorno a tutti, amici del Ritrovo.
Riprendiamo il nostro ciclo di interviste agli autori emergenti con la pubblicazione di quella che vede come protagonista il giovane Pietro Sanzieri. Trentadue anni, laureto in beni archivistici e librari all’università di Palermo, Pietro scrive per hobby e ha pubblicato diversi racconti di vario genere per la piattaforma Meetale. Si definisce “un poeta d’amore e uno scrittore d’orrore“, ma non disdegna altri generi letterari come il fantasy, la commedia, la fantascienza. Il 7 gennaio 2016 è stato pubblicato il suo primo romanzo dal titolo “Passione rosso sangue“(Link all’acquisto),un thriller erotico edito da Lettere animate Editore.
Vediamo Pietro cosa ci racconta di sé.

Quando è nata la tua passione per la scrittura? Da quanto ti ci dedichi con costanza?

Da sempre. Da circa 10 anni, parlando con i miei amici sui sogni futuri, dicevo che volevo scrivere un libro, un libro che parlasse di sport e che condannasse il nazismo e lo volevo chiamare Utòpia – dove i sogni diventano realtà, ho scritto qualche centinaio di pagine ma poi mi sono messo a studiare e ho accantonato il progetto, riprendendolo un paio d’anni fa e scrivendo quasi ogni giorno.

Hai mai partecipato a concorsi letterari? Se sì, quale è stata la tua esperienza?
Ancora no, a breve parteciperò a due concorsi di poesie in Sicilia.

Scrivi solo romanzi o ti dedichi volentieri anche a racconti, poesie, articoli e saggistica?
Scrivo di tutto, ho iniziato con le poesie d’amore, ho scritto anche qualche poesia triste, poi ho continuato a scrivere racconti, devo ringraziare la piattaforma meetale, ho scoperto di saper scrivere racconti di qualsiasi genere.

Quando e come è nata l’ispirazione che ti ha portato a scrivere la tua ultima fatica letteraria?
L’ispirazione per il mio “passione rosso sangue” e’ nata da un film, “i passi dell’amore”. Ho scritto solo due pagine postandolo su meetale. Il racconto ha ricevuto pareri positivi e mi hanno spinto ad ampliarlo. Così è nato il mio primo romanzo.

Riesci ad essere più produttivo di giorno o di notte?
Scrivo soprattutto di notte, quando cala l’oscurità, mi metto al pc e scrivo.

Il punto di forza del tuo romanzo.
La geografia . Parigi, Lecce, Messico. Uno spettacolo.

Il tuo romanzo dal titolo “Passione rosso sangue” piacerà sicuramente a tutti quei lettori che… vogliono passare una piacevole serata con l’amata/o davanti il camino.

Quanto tempo dedichi all’editing dei tuoi lavori? Sei un perfezionista, di quelli che trascorre ore ed ore a tentare di migliorare quanto più possibile il suo manoscritto, o una volta terminato parti subito alla volta di una nuova avventura?
Troppo poco. La fretta è mala consigliera e io pubblico sempre di fretta, ma sto migliorando.

Secondo te, dopo quanto tempo e secondo quali condizioni un autore può davvero definirsi uno scrittore?
Non lo so. Non ho la presunzione di definirmi uno scrittore. Non lo sono. Sono solo un ragazzo che ama scrivere e alle volte riesce a creare delle buone opere.

Taccuino o notebook? Penna o tastiera?
Le due T. Tastiera e Taccuino.

Qual è l’aspetto più “eccitante” dell’essere scrittore?
Poter viaggiare restando seduti

E quale quello più noioso?
La documentazione. Noiosa ma necessaria.

Cosa pensi del self-publishing? È un’alternativa all’iter editoriale tradizionale a cui ricorreresti?
No comment. Non ho mai pubblicato in self ma è un’alternativa buona.

Oltre ad essere uno scrittore, sei anche un lettore?
Sì.

Se avessi la possibilità di scegliere un unico titolo, quale sarebbe il romanzo che definiresti senza dubbio il tuo preferito?
I pilastri della terra – Ken Follett

E quale ti sentiresti di consigliare ad un adolescente che vuole avvicinarsi alla lettura?
Cuore – Edmondo de Amicis

La tua favola preferita da bambino/a.
Pinocchio

Io leggo perché…” posso viaggiare stando seduto, perché posso innamorarmi, posso fare il cattivo, posso fare il buono…
Io scrivo perché…” per lo stesso motivo.

Cosa credi cerchino i lettori in un romanzo? E cosa vuole offrire il tuo?
Non so cosa cercano, ma posso offrire una bella lettura rilassante e coinvolgente che liberi la mente e il corpo dallo stress della vita.

Quale di queste parole ti definisce di più? Sognatore – Pragmatico – Riflessivo – Impulsivo – Tenace – Cinico – Fantasioso – Pazzo – Eclettico – Poliedrico.
Sognatore, Fantasioso, Pazzo.

Se avessi l’occasione di scambiare quattro chiacchiere con uno scrittore del passato, chi faresti accomodare al tavolo con te? Perché? Pablo Neruda. Le sue parole scaldano il cuore e ti fanno sentire VIVO.

C’è un libro che ami particolarmente e di cui ti piacerebbe vedere realizzata la trasposizione cinematografica?
Già fatta. Hugo Cabret e ha vinto anche l’Oscar.

Un libro recente che proprio non ti è piaciuto?
Buick 8 – Stephen King

Un presunto “caso letterario” a tuo parere fin troppo pompato.
Federico Moccia

Cosa si potrebbe fare, a tuo parere, per incentivare la lettura?
Letture, seminari, eventi che riguardano le scuole.

Un libro recente che hai letto?
James Rollins – La città di ghiaccio.

Ringraziamo Pietro per la sua disponibilità e vi diamo appuntamento alla prossima intervista con autore.

Buona giornata!

Se il nostro progetto ti piace e ti interessano i nostri articoli, che ne pensi di regalarci un voto? Non immagini quanto il tuo voto possa supportarci! Grazie di cuore!

sito

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...