“Il taccuino rosso di Eleanor”, una storia per la giornata contro la violenza sulle donne


In occasione della giornata contro la violenza sulle donne, oggi voglio presentarvi un libro che farà riflettere e parlare di sé: “Il taccuino rosso di Eleanor“, di Marzia Carocci.
Un libro amaro, di violenta denuncia di tutti gli orrori della società contemporanea.

Il-taccuino-rosso-di-Eleanor-coverCuratore: Ilaria Celestini
Introduzione: Anna Maria Folchini Stabile
Prefazione: Annalisa Soddu
Nota Sociologica: Massimo Rollino
Nota alla lettura: Sandra Carresi
Postfazione: Ilaria Celestini
Direttore collana: Ilaria Celestini
Codice ISBN: 978-88-98643-40-0
Editore: TraccePerLaMeta Edizioni

È possibile acquistare il libro direttamente sul sito del distributore: http://www.mescat.it e su tutti gli shop online (Amazon, Ibs, Hoepli, La Feltrinelli) oppure ordinandolo in qualsiasi libreria.

Per presentarvelo vi proponiamo le parole del Comunicato stampa di Ilaria Celestini, direttore della Collana Oltremare – Narrativa.

Un libro amaro, di violenta denuncia di tutti gli orrori della società contemporanea, utile alla riflessione e al dibattito sui nostri tempi e sulla necessità di una speranza, per quanto ardua, per i più giovani e per tutti.

Il disagio adolescenziale, descritto in toni altamente drammatici in una narrazione in prima persona di una ragazza bella, non amata e non voluta da chi l’ha messa al mondo, che cerca il senso della propria esistenza segnata dalla brutalità e dalla violenza.

La tematica ancor più drammatica della prostituzione e dell’abuso sui minori, con la raccapricciante descrizione della lunga serie di orridi adulti che fanno scempio dell’innocenza e della gioia di vivere della protagonista, Eleanor, la quale si aggrappa ai propri sogni, vagheggiando la fuga in un’idilliaca casetta rossa sulla collina, e intanto si aggrappa al diario, un taccuino color porpora, unico regalo ricevuto nell’infanzia dai suoi infelici genitori.

Vi è poi un nucleo tematico di ulteriore drammaticità: quello della disgregazione delle famiglie, dell’indifferenza nei rapporti tra coniugi e tra genitori e figli; e infine la descrizione degli effetti nefasti della tossicodipendenza.

L’autrice: Marzia Carocci nasce ad Arezzo il 23 settembre 1960. Risiede dal 1966 a firenze dove dal 1986 svolge l’intensa attività di critica letteraria. Laureata in lettere moderne, svolge tutt’ora la professione di critica.

Ha al suo attivo numerosissime curatele di antologie e saggi.
Intensa produzione di recensioni e prefazioni molte delle quali su riviste specializzate, sui blog e siti del settore.
Ha pubblicato articoli e commenti su numerose riviste letterarie.
Ha svolto e svolge mansione di ghost writer per esordienti ed emergenti.Ha pubblicato libri di poesie e di narrativa.

Presidente del Premio di Latteratura “Ponte Vecchio”e Presidente di Giurie di numerosi Concorsi letterari.
E’ direttrice editoriale della Casa Editrice Tracce Per La Meta distribuita da Mescat srl.

Se il nostro progetto ti piace e ti interessano i nostri articoli, che ne pensi di regalarci un voto? Non immagini quanto il tuo voto possa supportarci! Grazie di cuore!

sito

Annunci

3 pensieri riguardo ““Il taccuino rosso di Eleanor”, una storia per la giornata contro la violenza sulle donne

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...