“Scrivere”


Il colibrì rosso

Scrivere è una lotta durissima, in cui si affrontano decine di nemici che in realtà sono un solo nemico: la propria paura di non essere all’altezza di scrivere. E’ carogna questa paura, perché non si presenta mai per ciò che è. No, troppo facile. La stronza si traveste. Come minimo si presenta vestita da presunzione, eccesso di sicurezza che ti fa sbagliare. Ma sa travestirsi anche da noia, da stanchezza, da vizio che ti impone di fare altro. Sa diventare un amore sbagliato, una passione per qualcosa di cui non ti importa un accidente ma che riesce a distoglierti dalla scrittura. Sa travestirsi da depressione, da nevrosi, da perversione, da infinite dipendenze: alcool, droga, sesso, Internet, bacche di ginepro. Sa diventare bisogno patologico di nascondersi sotto le coperte o di andare a tutte le feste. Ma è lei, sempre lei, solo lei. Se non scrivi, o non scrivi al tuo…

View original post 29 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...