A tu per tu con gli editori #3: Caracò Edizioni


logo-caracò
Buongiorno, amici del ritrovo. Oggi è venerdì, e come ogni venerdì per la nostra rubrica “A tu per tu con gli editori“, vi presentiamo un’altra realtà editoriale tutta italiana da conoscere e considerare per le vostre future pubblicazioni. Dopo la Panesi Edizioni e la Cellar Door Edizioni, oggi è la volta della Caracò Editore.

Caracò in napoletano arcaico vuol dire chiocciola. Il legame fra ciò che appartiene alla tradizione e ciò che simboleggia la modernità è il fondamento del nostro modo di pensare. Perché puntiamo a creare qualcosa di profondamente antico come un libro, ma a farlo in maniera nuova, moderna e libera. Al di fuori delle logiche di distribuzione tradizionali e sfruttando al massimo le potenzialità del web. Caracò vuol dire un patto di ferro con il lettore, abolendo ogni forma di mediazione.
Caracò vuol dire raccontare la realtà. Lavorare sul presente. Promuovere autori e formare nuovi lettori, eleggendo scuole e circuiti alternativi a nuovi punti di incontro.
Caracò vuol dire darsi uno statuto etico, diventare un vero e proprio osservatorio civile dove teatro e letteratura possano incrociarsi e produrre un’idea di cultura accessibile e originale. Caracò vuol dire nuove sfide, l’ambizione di ritagliarci uno spazio in un mercato saturo ma legato a logiche vecchie. Crediamo nel lavoro, nelle idee, nella collaborazione. Miriamo a formare testimoni, sia tra chi sceglie di scrivere per noi una storia, sia tra chi decide di leggerla.
Caracò è tutto questo. O, almeno, prova ad esserlo.

Data di nascita della Casa Editrice: settembre 2011
Cosa pubblichiamo: Narrativa di impegno civile
Cosa NON pubblichiamo: Fantasy
Tempi di attesa per la lettura del manoscritto: minimo 6 mesi massimo 12 mesi
Numero di manoscritti pubblicati ogni anno: 3
Particolari riconoscimenti / Premi ottenuti dai vostri autori: n.p.

L’errore (o gli errori) che un aspirante scrittore NON deve commettere per evitare che il suo manoscritto venga automaticamente cestinato: evitare, nelle prime righe della mail,  di raccontare se stessi ma, al contrario, raccontare la sua storia, i suoi personaggi.

✔Qual è la sfida più grande per una casa editrice di piccole/medie dimensioni?
Avere un approccio innovativo con l’editoria: fare del libro un progetto multidisciplinare che possa abbracciare diverse reti culturali.

✔ Quanto tempo ci vuole, mediamente, affinché una neonata casa editrice riesca a farsi conoscere sul mercato editoriale?
Con un lavoro costante e quotidiano, due anni circa.

✔ Quante persone sono indispensabili per avviare e realizzare al meglio i progetti di una casa editrice?
Da un minimo di 4 ad un massimo di 10, dipende dalla struttura iniziale che si vuole dare: numero di collane, curatori e libri da voler stampare.

✔ Cosa, a vostro parere, l’editoria moderna deve mantenere della tradizione e di cosa invece deve disfarsi per abbracciare l’innovazione e trovare nuovi lettori?
Fare libri, pochi, ben curati e di qualità. 

✔ Escludendo le case editrici maggiori e ormai affermate, ce n’è una (o più di una) che “temete” o con cui sentite più forte la competizione?
No. La bellezza del mercato editoriale è che ogni piccolo o medio editore si costruisce la sua fetta di mercato e deve sapersela gestire. Se non riesce a fare ciò la colpa non è di un competitore scorretto o più forte ma di una scarsa gestione della macchina editoriale da parte dell’editore. 

✔ Un vostro recente progetto editoriale di cui andate particolarmente fieri.
#Seguilcuore: un progetto curato da Cristina Zagaria due antologie nate grazie al sostengo di importanti autori e dalle quali sono nati progetti di diffusione e lettura nelle sale d’attesa degli ospedali italiani.

✔ Un consiglio spassionato agli aspiranti scrittori desiderosi di pubblicare il romanzo che hanno nel cassetto.
Scrivete, al resto ci pensiamo noi.

Annunci

Un pensiero riguardo “A tu per tu con gli editori #3: Caracò Edizioni

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...