A tu per tu con gli editori #2 : Cellar Door Edizioni


1780638_280871815398547_1177355511_n

Dopo aver conosciuto la Panesi Edizioni la nostra rubrica dedicata al mondo della piccola editoria è lieta di presentarvi, questa settimana, un’altra giovanissima casa editrice, innamorata del proprio lavoro e animata da uno spirito innovativo e una grande passione per la buona scrittura. Stiamo parlando della Cellar Door che è nata poco più di un anno fa ma si distingue già per la sua  “determinazione, trasparenza ed estro artistico”

Conosciamola meglio:

Data di nascita della Casa Editrice: febbraio 2014.
Cosa pubblichiamo: tutto ciò che è dannatamente meritevole e/o opere struggenti di formidabili geni.
Cosa NON pubblichiamo: al momento, poesie.
Tempi di attesa per la lettura del manoscritto: dipende dal manoscritto.
Numero di manoscritti pubblicati ogni anno: abbiamo all’attivo una sola pubblicazione, ma stiamo lavorando alla seconda. Quindi pubblichiamo in media due libri l’anno.
Particolari riconoscimenti / Premi ottenuti dai vostri autori: ancora nessuno. #keepconfident
L’errore (o gli errori) che un aspirante scrittore NON deve commettere per evitare che il suo manoscritto venga automaticamente cestinato: errori di grammatica o strafalcioni nel testo dell’e-mail di presentazione; ostentare superbia: è giusto presentarsi al meglio e avere sicurezza nei propri mezzi, ma bisogna anche rimanere umili; inoltre, far pervenire il manoscritto carente delle informazioni richieste (sinossi, biografia, ecc.) ne pregiudica la valutazione.

✔ Qual è la sfida più grande per una casa editrice di piccole/medie dimensioni? 
Veder riconosciuti l’impegno profuso nel proprio lavoro e la qualità del risultato finale.

✔  Quanto tempo ci vuole, mediamente, affinché una neonata casa editrice riesca a farsi conoscere sul mercato editoriale?
Lo scopriremo solo vivendo.

✔  Quante persone sono indispensabili per avviare e realizzare al meglio i progetti di una casa editrice?
Mai abbastanza.

✔ Cosa, a vostro parere, l’editoria moderna deve mantenere della tradizione e di cosa invece deve disfarsi per abbracciare l’innovazione e trovare nuovi lettori.
Rispettivamente, mantenere il ruolo di filtro nell’universo di manoscritti che agognano la pubblicazione, e superare la staticità attraverso la continua ricerca e sperimentazione di nuove possibilità espressive: non ci riferiamo solo al mezzo, bensì anche al contenuto.

✔  Escludendo le case editrici maggiori e ormai affermate, ce n’è una (o più di una) che “temete” o con cui sentite più forte la competizione? 
No. Siamo impavidi.

✔ Un vostro recente progetto editoriale di cui andate particolarmente fieri.
Siamo molto fieri della nostra prima pubblicazione, “Mississippi” di Virginia Graziani.Lo saremo altrettanto per la raccolta di racconti cui stiamo attualmente lavorando.

✔ Un consiglio spassionato agli aspiranti scrittori desiderosi di pubblicare il romanzo che hanno nel cassetto. 
Mai scendere a compromessi, non cedere alla subdola tentazione dell’editoria a pagamento. Se un testo è valido prima o poi emergerà. Nell’attesa di trovare un “sì”, bisogna leggere: in Italia, probabilmente, ci sono più scrittori che lettori.

Ringraziamo la Cellar Door Edizioni per il tempo concesso e vi invitiamo a scoprire il loro catalogo per conoscere tutte le novità.
Appuntamento alla settimana prossima per un nuovo incontro “A tu per tu con l”editore”.

Annunci

Un pensiero riguardo “A tu per tu con gli editori #2 : Cellar Door Edizioni

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...