Intervista ad Assunta Esposito, in arte “Susy Point Art”


Assunta foto profiloVerso Novembre 2014, tramite un mio contatto Facebook, ho notato dei disegni che hanno subito catturato la mia attenzione. Ho voluto approfondire, non potevo proprio lasciarmeli scappare. Sbirciando sul Web, non ci è voluto molto per scoprire il nome dell’autore, o meglio dell’autrice; una ragazza solare e simpatica, campana come me, Assunta Esposito.

Assunta Esposito nasce a Nocera Superiore (SA) nel 1990, e la sua più grande passione è, appunto, il disegno. La sua vocazione si manifesta intorno agli 8 anni d’età, quando Assunta inizia ad avvicinarsi al disegno, alla lavorazione della creta e, di tanto in tanto, anche a quello della cartapesta. È però intorno ai 21 anni, quindi appena tre anni fa, che la ragazza comincia a dedicarsi al ritratto e alla tecnica dell’iperrealismo. I dettagli dei suoi disegni vi lasceranno a bocca aperta. 😉

Cerchiamo di conoscerla meglio attraverso le sue risposte alla nostra intervista.

susy-art-1Ciao Assunta, ti va di raccontarci un po’ di te e di come ti sei avvicinata al mondo dell’arte?

Da premettere che non amo parlare di me, ma ci proverò ugualmente. Mi presento: mi chiamo Assunta Esposito, ho 24 anni e vivo a Nocera Superiore, provincia di Salerno. Sono una persona molto solare e ogni giorno cerco di imparare cose nuove e arricchire il mio bagaglio di conoscenze, sia nel campo pratico che culturale. I miei hobby sono tanti, vanno dalla cucina al fai da te, dal giardinaggio alla lettura. Ma il mio hobby, la mia passione più grande, la cosa che mi fa star bene e che mi dà più soddisfazione, è il disegno. Mi sono avvicinata a questo mondo bellissimo fatto di forme, colori ed emozioni grazie a mio padre. Ricordo che quando ero piccola mi sedevo accanto a lui mentre disegnava, (non erano disegni complicati, perlopiù, piccole case e profili di cani) e cercavo di copiarli minuziosamente, cercando di migliorarli e riprodurli in una maniera quanto più possibile realistica.

Hai seguito inizialmente qualche corso specializzato in disegno?

No, sono autodidatta e se trovo qualche difficoltà nel riprodurre qualcosa, ad esempio capelli, bocche, occhi, che per me sono una bella sfida, guardo qualche tutorial su Youtube per trovare nuovi spunti. Sono caparbia e determinata, e se qualcosa non mi convince del tutto, ci lavoro su fino a quando il risultato non mi soddisfa pienamente.

susy-art-3Quante ore di studio ti sono state necessarie per poter raggiungere un risultato per te “soddisfacente”? Quando senti di aver raggiunto la “perfezione”?

Diciamo che fa parte anche della difficoltà del disegno, ma in media trascorro sei, sette ore al giorno su un disegno, accompagnata sempre da buona musica. Se sento di aver raggiunto la perfezione? No, quello è un traguardo difficile, ma non impossibile, io aspiro proprio a quello.

Quando ti approcci alla tua arte preferisci adoperare le tecniche di un’artista in particolare o avere uno stile tutto tuo?

Il mio stile è un misto di vari disegnatori; è riprendendo tecniche e stili di molti che ho creato uno stile tutto mio.

Descrivici la tua arte in 3 aggettivi.

Minuziosa, precisa, realistica.

Potresti vivere senza il disegno? Riusciresti a fare a meno dell’arte?

No, non potrei né farne a meno né vivere senza. È il momento in cui il mondo che mi circonda svanisce, lo stress della vita quotidiana scompare, i pensieri si liberano e vengono scaricati sul foglio.

susy-art-2Un progetto a cui stai lavorando attualmente, ti va di descrivercelo?

Al momento mi sto concentrando sui particolari del corpo: la struttura della pelle, i segni del tempo trascorsi sul viso o sulle mani, le varie sfumature e filamenti negli occhi (quelli, per intenderci, visibili solo al microscopio), dare vita ai capelli come se fossero veri e altro.

Quali sono i tuoi progetti per il futuro? Hai un sogno nel cassetto?

Progetti per il futuro: organizzare la mia prima mostra. È una cosa che ho sempre desiderato fare e che farò un po’ in giro per il Paese. Un sogno nel cassetto, invece, consiste nel migliorare sempre di più, fin a sfiorare la perfezione, sia con l’utilizzo del carboncino che con i pastelli e lasciare un’impronta in questa categoria, l’iperrealismo, insieme ai più grandi disegnatori di questo secolo (se proprio vogliamo sognare in grande).

La tua pagina Facebook conta più di 26.000 like. Che rapporto hai con i tuoi fan? Ti piace curare personalmente i contenuti o deleghi ad altri?

Una sfida che mi sono posta è stata creare la mia pagina facebook “Susy point art“. Mi piace molto curare i miei link e dare dei consigli a chi me lo chiede. A breve dovrei creare dei tutorial ed altre idee e migliorare sempre di più la mia pagina fino a farla diventare più popolare possibile.

Ringraziamo Assunta per la disponibilità e la gentilezza e vi diamo appuntamento alla prossima intervista. 🙂

Giusy Raiola

Annunci

Un pensiero riguardo “Intervista ad Assunta Esposito, in arte “Susy Point Art”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...