Napoli si è scordata di Pino Daniele


Un grande Artista ci ha lasciato, un Artista che ha colorato con i ritmi unici della sua musica i momenti più significativi della vita di molti. Un Artista entrato in punta di piedi nel cuore non solo della sua gente, ma di tutti coloro che si sono avvicinati alla sua arte con sensibilità e voglia di emozionarsi. Napoli piange un figlio.
“Cantare tutti insieme, con le lacrime agli occhi e le voci tremanti.
E la piazza che si svuota lentamente, mentre comincia a piovere.
Tanto l’aria s’adda cagna’.”

10922501_10204981346726429_7285264848651107293_nEra da un po’ di tempo che pensavo alla mia città. Cioè, alla mia città ci penso sempre, e penso che la amo, e che la odio, e che ci vorrebbe così poco per cambiarla, e che a cambiarla ci vuole così tanto che uno se ci pensa si avvilisce e gli viene voglia di mollare.

Poi ultimamente è uscito un articolo su Napoli, un articolo molto bello intitolato “Napoli non la capisce nessuno” che passava in rassegna i fallimenti grandi e piccoli, le sconfitte piccole e grandi di chi aveva tentato di portare una proposta culturale, politica, sociale che fosse, alternativa, e dopo un po’ se ne era stancato, si era venduto, aveva perso l’entusiasmo.

Quell’articolo mi colpì molto ma, per quanto ne condividessi una serie di spunti, mi lasciò l’amaro in bocca e un sacco di riflessioni.

“Napoli è una scusa per tutti”, pensai.

View original post 1.669 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...