“Vinile” + “The Freak 2015”: concorsi letterari da non perdere!


Vi lasciamo due tracce, due brevi periodi per introdurre altrettanti interessanti concorsi letterari/artistici. Ve li segnaliamo con piacere, con la speranza che vogliate condividere i pensieri, le emozioni e l’ispirazione che hanno suscitato in voi queste parole.

Come diciamo sempre: “Affilate le penne e buona scrittura a tutti!” 😀

1) “Vinile”

“Non ci interessano i tuoi gusti musicali, il tuo cantante preferito o la recensione dell’ultimo album uscito. Vogliamo che ci racconti la musica. Vogliamo che ci racconti il rumore della puntina sul disco analogico, i ricordi del passato, la sensazione digitale nelle orecchie del futuro. Vogliamo che ci racconti se la musica ti ha curato o forse ti ha distrutto. Vogliamo vedere fra i protagonisti gli strumenti, un paio di accordi, il rock, il pop, il blues e tutti gli altri. Vogliamo dei racconti da ascoltare e da guardare, con la base musicale nella testa. Vogliamo leggere e vedere la musica.”

(Attive sezioni per Narratori, Fotografi, Illustratori e Fumettisti).

Per visualizzare il bando, visitare il sito www.lalunaditraverso.com .

*********************************

2) The Freak 2015

“Da piccolo giocavo spesso a “La caccia al tesoro”. Ci si divideva in squadre: una nascondeva il tesoro e distribuiva gli indizi negli angoli più disparati, le altre si divertivano a riportare tutto alla luce del sole. L’esito della sfida dipendeva dalle scelte di ognuno di noi: andare avanti o restare, girare a destra o a sinistra, prendere o meno una strada, sollevare un tappeto oppure camminarci su. Giocavamo all’aperto, per le vie di campagna o del quartiere, tutti muniti di una bella bussola con quadrante a sfondo rosso, calamita sul retro e quell’ago di ferro che, per ritrovare casa, ci indicava sempre il Nord.

Con il passare degli anni, il gioco è diventato serio ma le regole non sono mai cambiate.

Ancora oggi, siamo divisi in squadre: ciascuno è a capo della propria e abbiamo obiettivi da individuare e portare alla luce, i nuovi tesori. L’esito della sfida dipende dalle scelte di ognuno di noi: andare avanti o restare, girare a destra o a sinistra, prendere o meno una strada, sollevare un tappeto oppure camminarci su. Brilliamo della libertà di allora e non saprei quanto definirlo un dono o la più grande fregatura mai esistita. Perché partiamo, restiamo, andiamo ancora via. Ma se cambia il tesoro, muta il peso dei passi: non più giocattoli in palio ma i tanti dettagli del crescere insieme, gli anni di preparazione e una carriera cui ambire, la condivisione, il conto al tavolo della distanza. E quella bella indipendenza, ancora e ancora. E la Felicità, nella forma di volti e sorrisi mai uguali. E il ritrovare Casa, senza lo stesso indirizzo, la solita porta.

Se vi chiedessi di raggiungerla, l’ago cosa indicherebbe?

La mia bussola ha perso il Nord perché mi hanno regalato la responsabilità di tracciare un cammino nella veste di splendore della libertà.

Info e bando qui. 🙂

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...