“Bastardi!” di Eleonora Mandese, letto e recensito per voi


4
Titolo: Bastardi!
Autore: Eleonora Mandese
Editore: Lettere Animate
Prezzo: 1,49 €
Pubblicazione: 27 ottobre 2014
Acquista su: Amazon

 

 

 

 

Eleonora Mandese nasce a Taranto il 07/07/1995 e frequenta l’università degli studi di Milano. Esordisce nel 2014 con il paranormal romance I seguaci di Ipnos:l’incubo edito dalla casa editrice UteLibri. Collabora con diverse testate giornalistiche e scrive per il blog Leggere a Colori. Bastardi! è la sua ultima fatica letteraria, questa volta però si tratta di un romance ironico e sagace contro gli uomini che fuggono nel momento in cui bisogna prendersi delle responsabilità e che riempiono le proprie fidanzate di bugie per poter avere più relazioni in contemporanea… dei bastardi per l’appunto! (se qualche ragazzo sta leggendo questa recensione, badate bene, nessuno qui sta generalizzando dicendo che tutti gli uomini sono bastardi, il commento è legato esclusivamente ai personaggi del libro che vado a recensire, ndr)

Il titolo attrae inevitabilmente l’attenzione. Semplice, conciso, e con tanto di punto esclamativo! Diciamocelo ragazze, nei nostri curricula sentimentali c’è sicuramente almeno un bastardo, che ci ha illuse e/o tradite. Nel romanzo della Mandese troviamo ben quattro voci narranti diverse: Elisa, ragazza insicura e leale che scopre di essere l’unica del paese a non sapere che il suo fidanzato la tradisce, Antonella, designer un po’ snob che ha un relazione con un marinaio che, come  vuole lo stereotipo, ha una ragazza per ogni porto, Marirosa, cinica e disincantata che viene abbandonata dal proprio fidanzato quando viene messo di fronte alla responsabilità della paternità, e infine Silvia, fanatica della tecnologia e sempre attaccata al cellulare per parlare col suo ragazzo a distanza, che si rivelerà un bluff.

Dopo aver cercato vendetta individualmente contro i loro bastardi, talvolta anche adottando metodi che hanno avuto delle bruttissime conseguenze per alcune delle protagoniste, le quattro ragazze decidono di unire le forze creando un sito per schedare e catalogare tutti i “bastardi” per fare in modo che altre ragazze non subiscano il loro stesso destino.

Devo dire che i quattro personaggi sono ben definiti e costruiti; c’è il giusto mix di cinismo, romanticismo ed ironia, ed è interessante vedere come le storie di queste quattro ragazze si intreccino in modo inaspettato. Certo devo anche dire che la storia a tratti, soprattutto nella seconda metà, è abbastanza prevedibile e i dialoghi un po’ scontati, ma in fondo si tratta di un romance. Il messaggio che vuole trasmettere l’autrice con questo libro non è che tutti gli uomini sono dei bastardi di cui non ci si deve fidare. Certo ci mette in guardia su certe persone, ma alla fine credo che il punto focale del libro sia il valore dell’amicizia. Quando succede una cosa brutta come quella che è successa a Silvia, Antonella, Marirosa o Silvia, non bisogna chiudersi in se stesse o agire d’impulso, bisogna cercare il conforto delle amiche, perché saranno sempre pronte ad aiutarti, perché quando finisce una storia d’amore non finisce la vita intera. Bisogna ricavare quello che c’è di buono dall’esperienza e usarla per non ripetere gli stessi errori, guardare al futuro imparando dal passato, sapendo di non essere mai completamente soli, perché se tutte noi abbiamo avuto almeno un bastardo nella nostra vita, allora siamo in ottima compagnia. Come scrive la stessa Eleonora Mandese nell’epilogo:

Questa non è la mia storia, è la tua storia, è la nostra storia. Non lasciare che l’amore si trasformi in paura e la paura in impossibilità di amare

Per questo motivo mi permetto di consigliare questo libro soprattutto alle ragazze che hanno recentemente avuto una delusione amorosa; se non lo troverete d’ispirazione almeno vi farete due risate, che sicuramente aiutano nei momenti tristi.

Serena Scotti

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...