Must Read: Top 6 in memoria di Giorgio Faletti


faletti

Giorgio Faletti è stato sicuramente uno dei personaggi più versatili nello show business italiano. È un personaggio a cui non puoi dare un’etichetta fissa perché si è cimentato in diverse arti ed ha sempre avuto esito positivo. Dapprima si fa conoscere al grande pubblico come cabarettista, raggiungendo la massima notorietà nel 1985 grazie al programma di Antonio Ricci, Drive In. In seguito verso la fine degli anni ’80 si avvicina al mondo della musica dapprima come autore per interpreti del calibro di Mina, Milva e Gigliola Cinquetti, poi partecipando a ben due edizioni del festival di Sanremo riuscendo finanche a piazzarsi secondo all’edizione del 1994 con la canzone Signor tenente. Memorabili sono anche le sue interpretazioni cinematografiche, soprattutto nell’ultimo decennio, tra cui Notte prima degli esami (film del 2006 diretto da Fausto Brizzi), Cemento armato (del 2007 diretto da Marco Martani) e Baarìa (del 2009 diretto da Giuseppe Tornatore).

L’esordio più sorprendente probabilmente è stato quello letterario. Escludendo i libri in cui sono raccolte le “gesta” dei vari personaggi comici da lui interpretati, Faletti stupisce critica e lettori nel 2002 con un romanzo thriller dal titolo Io uccido. Il libro riscuote un immediato successo, contando più di quattro milioni di copie vendute. In seguito Giorgio Faletti ha pubblicato altri cinque romanzi thriller, attirando anche l’attenzione dei maestri contemporanei di questo genere, tra cui Jeffery Deaver, scrittore americano di best seller come Il collezionista di ossa, che già dopo l’uscita di Io uccido aveva predetto che Faletti sarebbe diventato leggendario, e aveva ragione!

Sono passati quasi due mesi dalla morte di Giorgio Faletti, stroncato da un tumore ai polmoni. Sarà sempre ricordato per la sua forza interiore e la sua simpatia. Noi del Ritrovo vogliamo ricordarlo soprattutto attraverso i suoi scritti, stilando una “Top 6 dei suoi romanzi”.

 

io uccidoAl 1° posto: Io uccido.

In primo luogo perché è il romanzo d’esordio di Faletti e pertanto crea quell’effetto sorpresa che è difficile replicare. Ma, aldilà del fattore novità, Io uccido è un romanzo avvincente e carico di suspense: una volta iniziato è difficile smettere di leggerlo, la curiosità di risolvere il mistero non vi farà dormire la notte. Non lasciatevi ingannare dalle sue quasi 700 pagine, perché la trama non è per niente banale e non vi annoierete facilmente. Il romanzo è ambientato nel principato di Monaco e il killer dopo aver ucciso le sue vittime ne mutila terribilmente il viso. Inoltre preannuncia i suoi omicidi in una trasmissione radiofonica notturna lasciando anche indizi sulle prossime vittime attraverso delle canzoni.

 

Al 2° posto: Appunti di un venditore di donne.appunti di un venditore di donne

Quinto romanzo di Faletti che, esattamente come Io uccido, si contraddistingue per la sua trama originale e per lo stile narrativo incalzante solo che, a differenza del primo, Appunti di un venditore di donne è narrato in prima persona dal punto di vista del protagonista e, a differenza dei romanzi scritti in precedenza da Faletti, è ambientato in Italia, più precisamente nella Milano del 1978. Il protagonista, il venditore di donne per l’appunto, si fa chiamare Bravo, ed è un uomo cinico che ha subìto una menomazione come punizione per un suo errore di gioventù. La sua routine cambia con l’arrivo di una donna – Carla – che segnerà l’inizio di un incubo che coinvolge la criminalità organizzata, la polizia e un’organizzazione terroristica. Faletti in questo romanzo è abile soprattutto nell’utilizzo dei flashback e di un linguaggio moderno e lineare che rende la storia molto attuale.

 

niente di vero tranne gli occhiAl 3° posto: Niente di vero tranne gli occhi      

Uscito due anni dopo Io uccido, nel 2004, ambientato a New York. Il killer di questo romanzo sevizia le sue vittime e, una volta morte, le mette in posa come i personaggi dei Peanuts. Un aiuto fondamentale per la soluzione dell’indagine è dato da una giovane donna, commissario di polizia italiana, arrivata a New York per sottoporsi ad un trapianto di cornea. Dopo il trapianto la donna inizia ad avere delle visioni strane che coinvolgono le vittime degli omicidi e porteranno poco a poco alla soluzione dell’enigma. Come vi sarete già accorti c’è un elemento di novità, forse un po’ inusuale per un giallo, ovvero queste visioni causate da un trapianto agli occhi, che richiamano un elemento quasi soprannaturale. Infatti la critica che viene fatta maggiormente a questo romanzo è quella di tendere quasi verso la fantascienza. Ma alla fine il romanzo è intrigante e il modo in cui nell’epilogo tutte le storie si intrecciano perfettamente come i pezzi di un puzzle ci mostra ancora una volta la grande attenzione ai dettagli e l’abilità di Faletti. Quindi tutto sommato direi che lo possiamo anche perdonare!

 

Al 4° posto: Tre atti e due tempitre atti e due tempi

Ultimo romanzo pubblicato da Faletti, nel 2011. Un libro che si differenzia nettamente da tutti gli altri. Un romanzo che narra, da diverse prospettive, la corruzione del mondo del calcio. Romanzo sicuramente molto attuale, pieno di colpi di scena e che si legge tutto d’un fiato, anche perché il libro è piccolissimo (136 pagine). I fan del “primo” Faletti potrebbero restare un po’ delusi, abituati ad un certo tipo di trame e di personaggi, ma se non si guardano i precedenti si può sicuramente apprezzare questa storia, che espone temi importanti ed universali; oltre a quello della corruzione (a cui accennavamo in precedenza), troviamo il tema della mancanza di futuro per i giovani, del conflitto padre – figlio e l’amore. Per gli amanti del calcio (e non solo) sarà sicuramente una bella lettura.

 

io sono DioAl quinto posto: Io sono Dio

Pubblicato nel 2009, nuovamente ambientato a New York. C’è sempre un serial killer che terrorizza la città, ma stavolta non ha un vero e proprio piano, non ha la stessa morbosità degli altri killer ideati da Faletti, e si diletta a far esplodere cantieri edili. Saranno una detective ed un reporter dal passato discutibile ad occuparsi del caso per cercare di fermare la follia omicida di questo assassino profondamente segnato, psicologicamente e fisicamente, dalla guerra del Vietnam. Questo romanzo, come tutti i romanzi di Faletti, è scorrevole e ben scritto, ma la trama è più povera. Non si ricrea fino in fondo lo stesso coinvolgimento che si è venuto a creare con le altre storie. Dopo aver letto gli altri romanzi di Faletti concorderete che Io sono Dio non regge il confronto, ma gli elementi che rendono le storie di Faletti gradevoli sono tutti presenti: la ricercatezza del linguaggio, l’attenzione ai dettagli e la scelta di personaggi fuori dal normale. Quindi non ve lo sconsiglio assolutamente.

 

Al 6° ed ultimo posto: Fuori da un evidente destinofuori da un evidente destino 

Dopo l’esperimento un po’ fantasy di Niente di vero tranne gli occhi, Faletti scrive questo romanzo, uscito nel 2006, in cui l’elemento fantasy è ancora più marcato. Il protagonista è un ex pilota mezzo indiano che torna, dopo una lunga assenza, nella sua città natale, ai margini di una riserva Navajo, e si troverà a fronteggiare una creatura maligna risvegliata dal passato per compiere un’antica maledizione. Per coloro che amano le leggende degli indiani d’America ed il genere fantasy sicuramente sarà un ottimo libro, solo che, esattamente come è successo per Io sono Dio, anche Fuori da un evidente destino soccombe inevitabilmente al confronto con i veri capolavori di Faletti. Ad un autore che si è fatto conoscere come scrittore di thriller difficilmente si perdona un “cambiamento di tendenza”. Solo per questo motivo, è collocato all’ultimo posto di questa classifica.

Ora ditemi, siete d’accordo con questa classifica? Qual è il romanzo di Faletti che più vi ha colpito? Sotto coi commenti!

 

Serena Scotti

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...