“Parti con il libro”: Incontro Lanzetta-Serio


Foto 31-07-14 19 24 29

Il 31 luglio 2014, in occasione della manifestazione Parti con il libro, presso la Libreria Pisanti (C.so Umberto I, Napoli), è avvenuto un incontro letterario storico: quello tra Peppe Lanzetta e Michele Serio.
Com’è noto, i due autori hanno dato una notevole scossa alla letteratura italiana, in particolar modo quella napoletana, durante gli anni ’90. Oltre ad interessarsi di narrativa, hanno esplorato il mondo musicale, teatrale e cinematografico.
La conversazione, caratterizzata peraltro da una costante interazione con il pubblico, ha chiarito in quale misura il ruolo della letteratura e la figura dello scrittore siano mutati nel tempo.
Peppe Lanzetta ha precisato la differenza che intercorre tra il “mestiere di scrittore” e la “mania di scrivere” odierna. Tutti sono in grado di immaginare, creare, ma sono in pochi ad avere una reale vocazione, il cosiddetto “talento” per la scrittura. A causa del sovrannumero di titoli presenti nelle librerie, il lettore si sente smarrito e non sa quale prodotto scegliere.
Michele Serio ha sottolineato quanto la scrittura rappresenti una vera e propria scelta di vita. Chi scrive di solito lo fa per hobby, accanto a un mestiere che gli procura una fonte di reddito certa. Quando si è disposti a sacrificare tutto per intraprendere questa strada, la scelta si riflette anche sullo stile: lo scrittore vero non mira soltanto a intrattenere il lettore, ma fornisce stimoli, crea un processo di individuazione e crescita per sé stesso e per gli altri.
Infine è emerso il problema dell’industria editoriale concentrata al Nord. Serio ha rilevato quanto i testi pubblicati siano frutto di una selezione che non rispecchia la sensibilità del Sud. Di conseguenza, nel meridione non legge quasi più nessuno poiché non circolano libri che rappresentano la cultura autentica di quel luogo.
A tal proposito, entrambi gli autori hanno promosso la nascita di case editrici locali. Cruciale è stata la scelta di pubblicare i loro ultimi testi con due editori napoletani: Peppe Lanzetta (Figli di un bronx minore) con Centoautori e Michele Serio (Così palò il Mostro) con Homo Scrivens.
Qual è la soluzione per arginare questa situazione di stallo nell’ambito dell’editoria?
Secondo Lanzetta e Serio l’unico modo per rompere questa monotonia è sperimentare, mettersi costantemente in discussione, rinnovarsi ed osare. Proprio come fanno loro.

 

Foto 31-07-14 19 26 07

PEPPE LANZETTA
Drammaturgo, attore, scrittore. Ha collaborato come autore di testi con vari musicisti, tra cui Maria Nazionale, Franco Battiato, Edoardo Bennato. Tra le sue opere ricordiamo Una vita postdatata, Figli di un bronx minore, Un messico napoletano, InferNapoli, Sognando l’Avana e Giugno Picasso, vincitore del Premio Rea (2006).

MICHELE SERIO
Esordisce come musicista e compositore di canzoni pop. In ambito teatrale ha messo in scena ben sette lavori, tra cui Fiaboplast, vincitore del premio Stregatto. Nel 1991 inizia la sua carriera come narratore con La signora dei lupi. Seguono Pizzeria Inferno, Nero Metropolitano, La dote. A maggio (2014) pubblica il suo nuovo romanzo Così Parlò il Mostro.

Eva Serio

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...